GENTI, MASCHERE, FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE

ProfiloItinerarioEspertiApprofondimentiLinea di viaggioLand Expeditions Viaggi con EspertoDestinazioneCosta dAvorioDurata12 GiorniPrezzo a partire da 4.200PartecipantiMinimo 10 massimo 15 partecipantiPartenze2020Dal 1 febbraio al 12 febbraio Dal 14 marzo al 25 marzo Dal 1 agosto al 12 agosto Dal 31 ottobre al 11 novembre Dal 26 dicembre al 6 gennaioStile geometrico, sacralit intrinseca Picasso amava le maschere africane tanto da trarne ispirazione e recarsi in visita nella Costa dAvorio, nella terra dei Senufo. Ma per questo popolo delle ampie savane larte dellintaglio non lunico modo di esprimere il rapporto con spiritualit e tradizione. La danza delle vergini intorno a un grande fuoco affascina gli occidentali che assistono a questo rito di passaggio allet adulta. I - continua -GIORNO 1Italia - AbidjanArrivo ad Abidjan, incontro con la guida alluscita dellaeroporto e trasferimento in citt. Pasti liberiPernottamento in hotel.GIORNO 2Verso la foresta volo interno per ManTrasferimento allaeroporto e imbarco per il volo che ci porter a Man, nelle grandi foreste ai confini con Guinea e Liberia. Allaeroporto i 4x4 ci attenderanno per condurci allhotel che sar la nostra base per 3 giorni. Nel pomeriggio dopo una breve sosta per vedere le scimmie sacre di Gbepleu, depositarie del significato dellorigine del nome Man, si raggiunge un piccolo villaggio a pochi chilometri di distanza dove le maschere usciranno dalla foresta sacra. Nella cosmogonia locale esiste un creatore che comunica con gli esseri umani esclusivamente attraverso dei mediatori, le maschere appunto. Durante la danza la distanza tra il mondo degli uomini e il mondo degli spiriti viene azzerata, si ristabilisce lordine cosmico, e si compie un atto di riconoscenza agli Dei ed agli antenati. Qui le maschere non sono mai numerose, in genere una o due.Cena in hotel. Pranzo picnic in aeroporto.GIORNO 3Man - Grandi fiumi e ponti di lianeLintensa foresta fra la costa dAvorio e la Liberia ricca di larghi corsi dacqua che separano regioni ed etnie. Ancor oggi in alcune zone le uniche possibilit di attraversamento sono i grandi ponti di liane. Lorigine di questi ponti avvolta dal mistero. Sono costruiti da giovani iniziati, segretamente e nel corso di una sola notte Attraversarli non presenta grandi difficolt se si rispettano i tab imposti dalla tradizione. Questi lunghi ponti sono costruiti esclusivamente con materiali provenienti dalla foresta liane e sono una delle pi spettacolari espressioni di tecnologia tribale che lAfrica tradizionale abbia espresso. Pranzo in un ristorantino locale.In Costa dAvorio dietro ad ogni citt, quartiere o villaggio si celano le foreste sacre. Luogo di passaggio tra il mondo umano e un altrove magico, sono i luoghi in cui i giovani vengono iniziati ai segreti sociali e spirituali dagli anziani anche attraverso luso di maschere, conservate segretamente ai piedi degli altissimi alberi. Ritorno a Man, visita al mercato e ai numerosi venditori di artigianato locale.Cena in hotel.GIORNO 4Etnia Gur la foresta degli iniziatiUna appassionante giornata alla scoperta dei Guer, etnia delle foreste di Liberia e Costa dAvorio. Per raggiungere i villaggi pi remoti dove le antiche tradizioni sono rimaste intatte, useremo dei veicoli 4x4, i pi adatti alle sconnesse piste nella foresta. Al villaggio assisteremo ad una spettacolare uscita di grandi maschere sacre. Lo spettacolo magico ed il suono dei Tam Tam attirer una composita e colorata folla locale venuta per assistere a questa celebrazione. Proseguiremo quindi con una cerimonia rimasta in uso solo in pochi villaggi per la difficolt a reclutare le adepte che devono passare lunghi anni in un convento e seguire le iniziazioni necessarie la cerimonia chiamata dai locali Jongleur ed un misto di acrobazia e ritualit. Le giovani iniziate dai volti finemente dipinti con complesse decorazioni in caolino bianco vengo fatte volteggiare nellaria.Pranzo a picnic, cena in hotel.GIORNO 5Maschere in festa, da Man a OdiennGiornata dedicata allincontro con il popolo Yacuba, meglio noto come Dan. Partenza mattutina in direzione nord, attraversando una bella regione di colline e villaggi. Il paesaggio si trasformer gradualmente da foresta a savana alberata. Lasceremo la strada principale per un percorso secondario e dopo aver attraversato alcune piantagioni di caff, arriveremo al villaggio di Silakoro, considerate lultimo bastione animista. Gli abitanti ci accompagneranno alla pozza dacqua, dove vivono i pesci siluro sacri famiglia del pesce-gatto, considerati lincarnazione degli antenati. A rassicurarci che le credenze animiste sono ancora radicate nella popolazione sar leco dei Tam Tam e le grida degli iniziati che incitano le maschere a uscire dalla foresta sacra. Luscita delle maschere Dan che danzano su alti trampoli regala momenti indimenticabili per i movimenti acrobatici dei danzatori e per la partecipazione viva di tutto il villaggio. I canti e le danze, prima degli uomini e poi delle donne, scandiscono lordine di uscita delle maschere, il tutto sotto gli occhi vigili degli anziani responsabili del culto. Proseguimento per Odinn.Pranzo pic nic, cena in hotel.GIORNO 6Dozo i cacciatori-guerrieriOdinn appartiene alla grande regione abitata dai Malink, i discendenti dellantico impero del Mali. Dalle tradizioni di questantico reame discende il Dozo, la societ iniziatica di cacciatori-guerrieri noti per il coraggio dimostrato in battaglia e per il potere mistico ancora oggi tramandato nel corso di una lunga iniziazione. Il loro coraggio, le conoscenze delle piante, della natura e dei suoi spiriti li hanno resi grandi guerrieri e cacciatori. Saremo accolti dai capi di questa confraternita iniziatica i Dozo sono vestiti con abiti-feticcio in tessuto tradizionale color terra sui quali sono cuciti numerosi oggetti magici destinati alla protezione e i loro fucili coperti di amuleti. Seguiremo i cacciatori in unescursione su colline rocciose, dove ci mostreranno le proprie conoscenze della farmacopea africana in cui le piante assommano poteri farmacologici e poteri spirituali come due aspetti di ununica realt. Le capacit guerriere dei Dozo sono tuttora temute e rispettate, il governo centrale ha affidato loro il controllo di sentieri e piste alle frontiere settentrionali del paese. Grazie ai loro poteri, alla conoscenza approfondita del territorio e delle genti, i Dozo formano una rete capillare di protezione.Nel pomeriggio un trasferimento su pista ci porter a scoprire le ampie savane abitate dai Senufo.Al calar della sera assisteremo a una spettacolare danza al ritmo dei Balafon Xilofoni lignei intorno ad un grande fuoco. Si tratta della danza delle vergini o Ngoro che fa parte dei riti femminili di passaggio dalla pubert allet adulta. Le fanciulle saranno abbigliate con solo un panno tradizionale intorno ai fianchi.Rientro in hotel.Pranzo pic nic, cena in hotelGIORNO 7Dalla via dei nomadi agli uomini panteraAttraverseremo una regione di steppe, dove nomadizzano le grandi mandrie di zeb dei nomadi Peul. I Peul sono i pi grandi allevatori dellAfrica Occidentale e la principale etnia delle savane, dal Senegal al Chad. Eredi di una storia millenaria ancora poco conosciuta, si dividono in numerosi clan sia nomadi sia sedentari. I Peul, che possiedono una grande diversit di tradizioni, si riconoscono tutti nel comune culto della bellezza, che ben si addice ai loro fini lineamenti nilotici. Visita di un villaggio dove le donne ci accoglieranno abbigliate in tessuti colorati e collane dambra. Continueremo questa intensa giornata con la visita di Niofoin, un villaggio Senufo, unetnia di tessitori, fabbri, scultori che hanno prodotto veri capolavori dellarte africana unetnia. Picasso che visit queste regioni negli anni trenta fu molto influenzato dallarte Senufo alla quale sispir nella realizzazione di una delle sue pi famose opere Guernica. Potremo ammirare i caratteristici granai di argilla con bassorilievi, e la spettacolare casa dei feticci dai bassorilievi cromatici.In uno sperduto villaggio poi assisteremo alla fusione del ferro. Si tratta, dellultimo esempio di metallurgia tradizionale ancora in uso in Africa, esperienza che ci riporter agli albori dellEt del ferro. Il minerale ferroso macinato manualmente in rudimentali mortai di pietra. Laltoforno tradizionale, realizzato in argilla, caricato con strati alternati di carbone e minerale ferroso, poi il tutto acceso e la fornace rimane chiusa per lintera notte. A questo punto potremo allontanarci per ritornare il mattino successivo. Allimbrunire assisteremo alla spettacolare danza Boloy, o danza degli uomini-pantera, celebrata dai giovani che hanno superato liniziazione nella foresta sacra. I Senufo sono celebri per i complessi riti animisti, tra cui liniziazione maschile, chiamata Poro, che si distribuisce su un ciclo di 21 anni. Il Poro consiste nellapprendimento dei segreti religiosi e sociali, nel superamento di alcune prove di resistenza e coraggio e nellapprendimento in danze mascherate che contraddistinguono un vero Senufo.Pranzo pic nic o in ristorantino, cena in hotelGIORNO 8Leta del ferro - BouakRitorno al villaggio per il risultato della fusione. La base sigillata dellaltoforno sar rotta per estrarre un blocco di materiale di ferro e scorie. Il fabbro maciner parte del materiale e con laiuto di un mantice scalder la polvere ottenuta in un crogiuolo fino a renderla incandescente e liquida, poi la fusione sar versata allinterno di uno stampo. Il metallo fuso sar versato in una forma e martellato su una forgia per ottenere la forma voluta per essere poi rifinito. Avremo assistito alla creazione di un oggetto in ferro dal minerale, alla fusione, alla trafilatura e politura finale. La metallurgia tradizionale un altro interessante esempio di tecnologia tribale che ha saputo conservarsi fino ai giorni nostri. Si riteneva che la tecnica di fusione fosse dimenticata da oltre ottantanni, fino alla scoperta di questo villaggio.Pomeriggio di trasferimento verso il sud, pic-nic e arrivo nel tardo pomeriggio a Bouak.Pranzo pic nic o ristorantino, cena in hotel.GIORNO 9Baul artigiani, artisti e maschere sacre, volo per Abidjan - Gran BassamI Baul, principali abitanti della regione appartengono al grande gruppo etnico Akan originario delle foreste occidentali del Ghana, di cui i pi noti rappresentanti sono i mitici Ashanti del Ghana. I Baul hanno mantenuto in comune con gli Ashanti una stretta gerarchia sociale. Emigrati da secoli nelle foreste della Costa dAvorio hanno integrato nelle loro tradizioni luso delle maschere delle popolazioni con le quali sono venuti in contatto. Parteciperemo alla cerimonia delle maschere Goli che sar celebrata in segno di benvenuto. La celebrazione consiste nelluscita di una o pi coppie di maschere considerate mediatori delle forze soprannaturali. La danza pu avere uninfluenza positiva sulle vicende degli uomini e ricucire lequilibrio appagando il mondo degli spiriti. Dai nomi diversi di Kplekple, Goli Glin, Kpwan e Kpan pre, le maschere del Goli sono tutte marcate da un alto grado di stilizzazione e cura dei minimi dettagli. Mentre il costume dei danzatori, in rafia, identico per tutte le maschere, il volto varia da forme geometriche e zoomorfe ad antropomorfe con caratteristiche cromatiche differenti.Trasferimento in aeroporto ed imbarco per il volo per Abidjan. Trasferimento a Gran Bassam.Pranzo in ristorante, cena in hotel.GIORNO 10Gran Bassam, atmosfere coloniali e relaxGrand Bassam, prima capitale della Costa dAvorio, costruita su una larga striscia di sabbia fra lagune e oceano. Di questepoca la citt conserva intense atmosfere evocate dalla bella architettura coloniale. Percorrendo i grandi viali alberati raggiungeremo il Palazzo del Governatore che ospita linteressante Museo del Costumi una variegata collezione etnografica che spazia tra foto, cimeli coloniali a maschere, costumi ed oggetti rituali. Gran Bassam, diventata luogo di week end per gli abitanti di Abidjan dispone anche di un colorato mercato artigianale. Rientro ad Abidjan.Pranzo in ristorante e cena in hotel.GIORNO 11Abidjan, grattacieli e mercati tradizionali - partenzaLa capitale della Costa dAvorio oggi forse la pi dinamica metropoli dellAfrica Occidentale. Se guardiamo oltre la laguna, the plateau il distretto amministrativo ed economico si sviluppa molto velocemente e non orizzontalmente, come nella maggior parte delle citt africane, ma verticalmente con I suoi grandi edifici moderni e I grattacieli. Non molta terra rimane disponibile e quella poca a disposizione deve continuamente essere estorta dalle acqua della laguna Ebri. Il plateau delimitato a ovest dal porto e dalle interminabili code di persone che aspettano il traghetto e a est dallincredbile silhouette della cattedrale di San Pietro e Paolo.La visita inizia con una breve traversata in traghetto per una visione complessiva del plateau una prospettiva dallacqua. Quindi, dallestremamente vivo mercato di Treichville ci sposteremo verso il pi tranquillo Cocody lelegante quartiere residenziale sede dellufficio del primo ministro e di alcuni edifici in stile coloniale. Termineremo le visite nel quartiere di Youpungon, non lontano dalla foresta del fiume Banco e dai Fanico, i famosi lavandai che passano la giornata semi immersi nelle acque de fiume. I loro lavatoi sono dei copertoni di camion flottanti sullacqua allinterno dei quali immergono i panni sfregandoli con forza. Per terra i vari colori asciugano al soleNel pomeriggio ritorno in hotel, camere in day-use a disposizione per prepararci allimbarco. Trasferimento in aeroporto pranzo in ristoranteGIORNO 12ItaliaArrivo in Italia in mattinataCATERINA BORGATODal 1 febbraio 2020 al 12 febbraio 2020ESPERTO MAMA TOURSDal 14 marzo 2020 al 25 marzo 2020 Dal 1 agosto 2020 al 12 agosto 2020 Dal 31 ottobre 2020 al 11 novembre 2020 Dal 26 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021PERCH CON Mama ToursAd accompagnare il gruppo c un Esperto Mama ToursLe date di partenza sono state scelte in modo da permettere al gruppo di assistere a riti tribali e feste tradizionaliCi si sposta con due voli interni per evitare lunghi trasferimenti su stradaAPPROFONDIMENTI DI VIAGGIOVISTI Costa dAvorio Necessario visto ad una sola entrata. Oltre che recandosi personalmente presso i Consolati possibile ottenere pre-autorizzazione in pochi giorni, direttamente via internet httpssnedai.comvisa-biometrique formulari in Inglese e Francese, inviando a Kel 12 una scansione a colori in formato PDF del passaporto. Una volta acquisita la pre-autorizzazione si potr ottenere gratuitamente il visto allarrivo allaeroporto di Abidjan. VACCINAZIONI Febbre - CONTINUA -Pionieri nello scoprire e disegnare itinerari, con uno stile accattivante e un approccio su misura. Luoghi da raccontare, storie da condividere, viaggi da suggerire. Energie per esplorare angoli di mondo in prima persona. E ci che vediamo coi nostri occhi, lo suggeriamo ai nostri amici viaggiatori. Tracciare i percorsi il risveglio dell'emozione, stuzzica i sensi, incuriosisce la mente. Di ogni paese studiamo la storia, la cultura, i popoli e le tradizioni da cui il viaggio prende forma.

 
GENTI, MASCHERE, FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE
GENTI, MASCHERE, FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE
2048-1367
GENTI, MASCHERE, FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE
900-600
GENTI, MASCHERE, FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE
1920-1280
GENTI, MASCHERE, FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE
2048-1212
GENTI, MASCHERE, FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE
2048-1367
GENTI, MASCHERE, FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE
2048-1367
GENTI, MASCHERE, FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE
2048-1367
GENTI, MASCHERE, FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE
2048-1367
GENTI, MASCHERE, FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE
2048-1367
GENTI, MASCHERE, FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE
2048-1367
GENTI, MASCHERE, FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE
2048-1363
>
<
<
>
GENTI, MASCHERE, FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE

Linea di viaggio:

Land Expeditions / Viaggi con Esperto

Destinazione:

Costa d'Avorio

Durata:

12 Giorni

Prezzo a partire da:

€ 4.200

Partecipanti:

Minimo 10 massimo 15 partecipanti

Partenze:

2020

Dal 1 febbraio al 12 febbraio
Dal 14 marzo al 25 marzo
Dal 1 agosto al 12 agosto
Dal 31 ottobre al 11 novembre
Dal 26 dicembre al 6 gennaio

 

Stile geometrico, sacralità intrinseca: Picasso amava le maschere africane tanto da trarne ispirazione e recarsi in visita nella Costa d’Avorio, nella terra dei Senufo. Ma per questo popolo delle ampie savane l’arte dell’intaglio non è l’unico modo di esprimere il rapporto con spiritualità e tradizione. La danza delle vergini intorno a un grande fuoco affascina gli occidentali che assistono a questo rito di passaggio all’età adulta. I - continua -

GIORNO 1

Italia - Abidjan

Arrivo ad Abidjan, incontro con la guida all’uscita dell’aeroporto e trasferimento in città. Pasti liberi

 

Pernottamento in hotel.

GIORNO 2

Verso la foresta (volo interno per Man)

Trasferimento all’aeroporto e imbarco per il volo che ci porterà a Man, nelle grandi foreste ai confini con Guinea e Liberia. All’aeroporto i 4x4 ci attenderanno per condurci all’hotel che sarà la nostra base per 3 giorni. Nel pomeriggio dopo una breve sosta per vedere le scimmie sacre di Gbepleu, depositarie del significato dell’origine del nome Man, si raggiunge un piccolo villaggio a pochi chilometri di distanza dove le maschere usciranno dalla foresta sacra. Nella cosmogonia locale esiste un creatore che comunica con gli esseri umani esclusivamente attraverso dei mediatori, le maschere appunto. Durante la danza la distanza tra il mondo degli uomini e il mondo degli spiriti viene azzerata, si ristabilisce l’ordine cosmico, e si compie un atto di riconoscenza agli Dei ed agli antenati. Qui le maschere non sono mai numerose, in genere una o due.

 

Cena in hotel. Pranzo: picnic in aeroporto.

GIORNO 3

Man - Grandi fiumi e ponti di liane

L’intensa foresta fra la costa d’Avorio e la Liberia è ricca di larghi corsi d’acqua che separano regioni ed etnie. Ancor oggi in alcune zone le uniche possibilità di attraversamento sono i grandi ponti di liane. L’origine di questi ponti è avvolta dal mistero. Sono costruiti da giovani iniziati, segretamente e nel corso di una sola notte! Attraversarli non presenta grandi difficoltà se si rispettano i tabù imposti dalla tradizione. Questi lunghi ponti sono costruiti esclusivamente con materiali provenienti dalla foresta (liane) e sono una delle più spettacolari espressioni di “tecnologia tribale” che l’Africa tradizionale abbia espresso. Pranzo in un ristorantino locale.

 

In Costa d’Avorio dietro ad ogni città, quartiere o villaggio si celano le foreste sacre. Luogo di passaggio tra il mondo umano e un altrove magico, sono i luoghi in cui i giovani vengono iniziati ai segreti sociali e spirituali dagli anziani anche attraverso l’uso di maschere, conservate segretamente ai piedi degli altissimi alberi. Ritorno a Man, visita al mercato e ai numerosi venditori di artigianato locale.

 

Cena in hotel.

GIORNO 4

Etnia Guéré: la foresta degli iniziati

Una appassionante giornata alla scoperta dei Gueré, etnia delle foreste di Liberia e Costa d’Avorio. Per raggiungere i villaggi più remoti dove le antiche tradizioni sono rimaste intatte, useremo dei veicoli 4x4, i più adatti alle sconnesse piste nella foresta. Al villaggio assisteremo ad una spettacolare uscita di grandi maschere sacre. Lo “spettacolo magico” ed il suono dei Tam Tam attirerà una composita e colorata folla locale venuta per assistere a questa celebrazione. Proseguiremo quindi con una cerimonia rimasta in uso solo in pochi villaggi per la difficoltà a reclutare le adepte che devono passare lunghi anni in un convento e seguire le iniziazioni necessarie: la cerimonia è chiamata dai locali “Jongleur” ed è un misto di acrobazia e ritualità. Le giovani iniziate dai volti finemente dipinti con complesse decorazioni in caolino bianco vengo fatte volteggiare nell’aria….

 

Pranzo a picnic, cena in hotel.

GIORNO 5

Maschere in festa, da Man a Odienné

Giornata dedicata all’incontro con il popolo Yacuba, meglio noto come Dan. Partenza mattutina in direzione nord, attraversando una bella regione di colline e villaggi. Il paesaggio si trasformerà gradualmente da foresta a savana alberata. Lasceremo la strada principale per un percorso secondario e dopo aver attraversato alcune piantagioni di caffè, arriveremo al villaggio di Silakoro, considerate l’ultimo bastione animista. Gli abitanti ci accompagneranno alla pozza d’acqua, dove vivono i pesci siluro sacri (famiglia del pesce-gatto), considerati l’incarnazione degli antenati. A rassicurarci che le credenze animiste sono ancora radicate nella popolazione sarà l’eco dei Tam Tam e le grida degli iniziati che incitano le maschere a uscire dalla foresta sacra. L’uscita delle maschere Dan che danzano su alti trampoli regala momenti indimenticabili per i movimenti acrobatici dei danzatori e per la partecipazione viva di tutto il villaggio. I canti e le danze, prima degli uomini e poi delle donne, scandiscono l’ordine di uscita delle maschere, il tutto sotto gli occhi vigili degli anziani responsabili del culto. Proseguimento per Odiénné.

 

Pranzo pic nic, cena in hotel.

GIORNO 6

Dozo: i cacciatori-guerrieri

Odiénné appartiene alla grande regione abitata dai Malinké, i discendenti dell’antico impero del Mali. Dalle tradizioni di quest’antico reame discende il “Dozo”, la società iniziatica di cacciatori-guerrieri noti per il coraggio dimostrato in battaglia e per il potere mistico ancora oggi tramandato nel corso di una lunga iniziazione. Il loro coraggio, le conoscenze delle piante, della natura e dei suoi spiriti li hanno resi grandi guerrieri e cacciatori. Saremo accolti dai capi di questa confraternita iniziatica: i Dozo sono vestiti con abiti-feticcio in tessuto tradizionale color terra sui quali sono cuciti numerosi oggetti magici destinati alla protezione e i loro fucili coperti di amuleti. Seguiremo i cacciatori in un’escursione su colline rocciose, dove ci mostreranno le proprie conoscenze della farmacopea africana in cui le piante assommano poteri farmacologici e poteri spirituali come due aspetti di un'unica realtà. Le capacità guerriere dei Dozo sono tuttora temute e rispettate, il governo centrale ha affidato loro il controllo di sentieri e piste alle frontiere settentrionali del paese. Grazie ai loro poteri, alla conoscenza approfondita del territorio e delle genti, i Dozo formano una rete capillare di protezione.

 

Nel pomeriggio un trasferimento su pista ci porterà a scoprire le ampie savane abitate dai Senufo.

 

Al calar della sera assisteremo a una spettacolare danza al ritmo dei Balafon (Xilofoni lignei) intorno ad un grande fuoco. Si tratta della “danza delle vergini” o Ngoro che fa parte dei riti femminili di passaggio dalla pubertà all’età adulta. Le fanciulle saranno abbigliate con solo un panno tradizionale intorno ai fianchi.

 

Rientro in hotel.

 

Pranzo pic nic, cena in hotel

GIORNO 7

Dalla via dei nomadi agli uomini pantera

Attraverseremo una regione di steppe, dove nomadizzano le grandi mandrie di zebù dei nomadi Peul. I Peul sono i più grandi allevatori dell’Africa Occidentale e la principale etnia delle savane, dal Senegal al Chad. Eredi di una storia millenaria ancora poco conosciuta, si dividono in numerosi clan sia nomadi sia sedentari. I Peul, che possiedono una grande diversità di tradizioni, si riconoscono tutti nel comune culto della bellezza, che ben si addice ai loro fini lineamenti nilotici. Visita di un villaggio dove le donne ci accoglieranno abbigliate in tessuti colorati e collane d’ambra. Continueremo questa intensa giornata con la visita di Niofoin, un villaggio Senufo, un’etnia di tessitori, fabbri, scultori che hanno prodotto veri capolavori dell’arte africana un’etnia. Picasso che visitò queste regioni negli anni trenta fu molto influenzato dall’arte Senufo alla quale s’ispirò nella realizzazione di una delle sue più famose opere: Guernica. Potremo ammirare i caratteristici granai di argilla con bassorilievi, e la spettacolare casa dei feticci dai bassorilievi cromatici.

 

In uno sperduto villaggio poi assisteremo alla fusione del ferro. Si tratta, dell’ultimo esempio di metallurgia tradizionale ancora in uso in Africa, esperienza che ci riporterà agli albori dell’Età del ferro. Il minerale ferroso è macinato manualmente in rudimentali mortai di pietra. “L’altoforno” tradizionale, realizzato in argilla, è caricato con strati alternati di carbone e minerale ferroso, poi il tutto è acceso e la fornace rimane chiusa per l’intera notte. A questo punto potremo allontanarci per ritornare il mattino successivo. All’imbrunire assisteremo alla spettacolare danza Boloy, o danza degli uomini-pantera, celebrata dai giovani che hanno superato l’iniziazione nella foresta sacra. I Senufo sono celebri per i complessi riti animisti, tra cui l’iniziazione maschile, chiamata Poro, che si distribuisce su un ciclo di 21 anni. Il Poro consiste nell’apprendimento dei segreti religiosi e sociali, nel superamento di alcune prove di resistenza e coraggio e nell’apprendimento in danze mascherate che contraddistinguono un vero Senufo.

 

Pranzo pic nic o in ristorantino, cena in hotel

GIORNO 8

L'eta del ferro - Bouaké

Ritorno al villaggio per il risultato della fusione. La base sigillata dell’“altoforno” sarà rotta per estrarre un blocco di materiale di ferro e scorie. Il fabbro macinerà parte del materiale e con l’aiuto di un mantice scalderà la polvere ottenuta in un crogiuolo fino a renderla incandescente e liquida, poi la fusione sarà versata all’interno di uno stampo. Il metallo fuso sarà versato in una forma e martellato su una forgia per ottenere la forma voluta per essere poi rifinito. Avremo assistito alla creazione di un oggetto in ferro: dal minerale, alla fusione, alla “trafilatura e politura” finale. La metallurgia tradizionale è un altro interessante esempio di “tecnologia tribale” che ha saputo conservarsi fino ai giorni nostri. Si riteneva che la tecnica di fusione fosse dimenticata da oltre ottant’anni, fino alla scoperta di questo villaggio.

 

Pomeriggio di trasferimento verso il sud, pic-nic e arrivo nel tardo pomeriggio a Bouaké.

 

Pranzo pic nic o ristorantino, cena in hotel.

GIORNO 9

Baulé: artigiani, artisti e maschere sacre, volo per Abidjan - Gran Bassam

I Baulé, principali abitanti della regione appartengono al grande gruppo etnico Akan originario delle foreste occidentali del Ghana, di cui i più noti rappresentanti sono i mitici Ashanti del Ghana. I Baulé hanno mantenuto in comune con gli Ashanti una stretta gerarchia sociale. Emigrati da secoli nelle foreste della Costa d’Avorio hanno integrato nelle loro tradizioni l’uso delle maschere delle popolazioni con le quali sono venuti in contatto. Parteciperemo alla cerimonia delle maschere Goli che sarà celebrata in segno di benvenuto. La celebrazione consiste nell’uscita di una o più coppie di maschere considerate mediatori delle forze soprannaturali. La danza può avere un’influenza positiva sulle vicende degli uomini e ricucire l’equilibrio appagando il mondo degli spiriti. Dai nomi diversi di Kplekple, Goli Glin, Kpwan e Kpan pre, le maschere del Goli sono tutte marcate da un alto grado di stilizzazione e cura dei minimi dettagli. Mentre il costume dei danzatori, in rafia, è identico per tutte le maschere, il volto varia da forme geometriche e zoomorfe ad antropomorfe con caratteristiche cromatiche differenti.

 

Trasferimento in aeroporto ed imbarco per il volo per Abidjan. Trasferimento a Gran Bassam.

 

Pranzo in ristorante, cena in hotel.

GIORNO 10

Gran Bassam, atmosfere coloniali e relax

Grand Bassam, prima capitale della Costa d’Avorio, costruita su una larga striscia di sabbia fra lagune e oceano. Di quest’epoca la città conserva intense atmosfere evocate dalla bella architettura coloniale. Percorrendo i grandi viali alberati raggiungeremo il Palazzo del Governatore che ospita l’interessante Museo del Costumi: una variegata collezione etnografica che spazia tra foto, cimeli coloniali a maschere, costumi ed oggetti rituali. Gran Bassam, diventata luogo di week end per gli abitanti di Abidjan dispone anche di un colorato mercato artigianale. Rientro ad Abidjan.

 

Pranzo in ristorante e cena in hotel.

GIORNO 11

Abidjan, grattacieli e mercati tradizionali - partenza

La capitale della Costa d’Avorio è oggi forse la più dinamica metropoli dell’Africa Occidentale. Se guardiamo oltre la laguna, the “plateau” (il distretto amministrativo ed economico) si sviluppa molto velocemente e non orizzontalmente, come nella maggior parte delle città africane, ma verticalmente con I suoi grandi edifici moderni e I grattacieli. Non molta terra rimane disponibile e quella poca a disposizione deve continuamente essere estorta dalle acqua della laguna Ebrié. Il “plateau” è delimitato a ovest dal porto e dalle interminabili code di persone che aspettano il traghetto e a est dall’incredbile silhouette della cattedrale di San Pietro e Paolo.

 

La visita inizia con una breve traversata in traghetto per una visione complessiva del “plateau”: una prospettiva dall’acqua. Quindi, dall’estremamente vivo mercato di Treichville ci sposteremo verso il più tranquillo “Cocody”: l’elegante quartiere residenziale sede dell’ufficio del primo ministro e di alcuni edifici in stile coloniale. Termineremo le visite nel quartiere di Youpungon, non lontano dalla foresta del fiume Banco e dai Fanico, i famosi lavandai che passano la giornata semi immersi nelle acque de fiume. I loro “lavatoi” sono dei copertoni di camion flottanti sull’acqua all’interno dei quali immergono i panni sfregandoli con forza. Per terra i vari colori asciugano al sole

 

Nel pomeriggio ritorno in hotel, camere in day-use a disposizione per prepararci all’imbarco. Trasferimento in aeroporto (pranzo in ristorante)

GIORNO 12

Italia

Arrivo in Italia in mattinata

CATERINA BORGATO

Dal 1 febbraio 2020 al 12 febbraio 2020

ESPERTO MAMA TOURS

Dal 14 marzo 2020 al 25 marzo 2020
Dal 1 agosto 2020 al 12 agosto 2020
Dal 31 ottobre 2020 al 11 novembre 2020
Dal 26 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021

PERCHÈ CON Mama Tours

Ad accompagnare il gruppo c’è un Esperto Mama Tours

Le date di partenza sono state scelte in modo da permettere al gruppo di assistere a riti tribali e feste tradizionali

Ci si sposta con due voli interni per evitare lunghi trasferimenti su strada

 

APPROFONDIMENTI DI VIAGGIO

VISTI: Costa d’Avorio – Necessario visto ad una sola entrata. Oltre che recandosi personalmente presso i Consolati è possibile ottenere pre-autorizzazione in pochi giorni, direttamente via internet https://snedai.com/visa-biometrique (formulari in Inglese e Francese), inviando a Kel 12 una scansione a colori in formato PDF del passaporto. Una volta acquisita la pre-autorizzazione si potrà ottenere gratuitamente il visto all’arrivo all’aeroporto di Abidjan. VACCINAZIONI: Febbre - CONTINUA -


Email contatto: marcello@mamatours.com
Scarica gli allegati:
 
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
30 novembre 2019
ITINERARIO IN PILLOLE
 
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
30 novembre 2019
CONDIZIONE GENERALI
 
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
30 novembre 2019
ASSICURAZIONE
 
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te

Leggi anche:
Finlandia
ALLA RICERCA DELLE AURORE: SCIENZA E MAGIA DELLE LUCI DEL NORD
Profilo Itinerario Esperti Approfondimenti Linea di viaggio: Land Expeditions / Viaggi con Esperto ...
>>
Italia
PALERMO, CAPODANNO NELLA CITTA’ DELLA CULTURA
Profilo Itinerario Esperti Approfondimenti Linea di viaggio: Land Expeditions / Viaggi con Esperto ...
>>
Giordania
MAGIE NABATEE A CAPODANNO
Profilo Itinerario Esperti Approfondimenti Linea di viaggio: Land Expeditions / Viaggi con Esperto ...
>>
Oman
CUORE D’ARABIA 2020
Profilo Itinerario Esperti Approfondimenti Linea di viaggio: Land Expeditions / Viaggi con Esperto ...
>>
Giordania
CAPODANNO A PETRA, SULLE TRACCE DEI NABATEI
Profilo Itinerario Esperti Approfondimenti Linea di viaggio: Land Expeditions / Viaggi con Esperto ...
>>
Egitto
EYARU, IL NILO CON CLASSE (NAVIGAZIONE DA LUXOR AD ASWAN)
Profilo Itinerario Esperti Approfondimenti Linea di viaggio: River Cruises - Vie d'Acqua Desti...
>>
Oman
LUXURY CRUISE E DUNE DEL WAHIBA A CAPODANNO
Profilo Itinerario Esperti Approfondimenti Linea di viaggio: Cruise Expeditions - Crociere Des...
>>
Tanzania
ATMOSFERE D’AFRICA E ZANZIBAR, SPECIALE CAPODANNO
Profilo Itinerario Esperti Approfondimenti Linea di viaggio: Land Expeditions / Viaggi con Esperto ...
>>
Argentina
CAPODANNO IN PATAGONIA LUNGO LA MITICA RUTA 40
Profilo Itinerario Esperti Approfondimenti Linea di viaggio: Land Expeditions / Viaggi con Esperto ...
>>
Richiedi Preventivo
 
Invia la tua richiesta
 
NEWSLETTER
iscrivimi
VUOI RICEVERE LE NOSTRE NEWS?
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
CATEGORIE
NATIONAL GEOGRAPHIC EXPEDITIONS
COSTA DAVORIO
ARGENTINA
ARGENTINA E CILE
AUSTRALIA
BENIN, GHANA E TOGO
BIRMANIA
CAMBOGIA E LAOS
CAMBOGIA E VIETNAM
EGITTO
EMIRATI ARABI
ETIOPIA
FINLANDIA
GIAPPONE
GIORDANIA
GIORDANIA E ISRAELE
INDIA
INDONESIA
ISLANDA
ISRAELE
ITALIA
LAOS E THAILANDIA
OMAN
PANAMA
POLINESIA
TANZANIA
AFRICA
BOTSWANA VIAGGIO
KENYA VIAGGIO
MALAWI VIAGGIO
MARRAKECH VIAGGIO
MAURITIUS VIAGGIO
MOZAMBICO VIAGGIO
NAMIBIA VIAGGIO
SUDAFRICA VIAGGIO
TANZANIA VIAGGIO
UGANDA VIAGGIO
ZIMBABWE VIAGGIO
AMERICA LATINA
ARGENTINA VIAGGIO
CARAIBI HOTEL
CILE VIAGGIO
COLOMBIA HOTELS
COLOMBIA VIAGGIO
COSTA RICA VIAGGIO
ECUADOR VIAGGIO
ANTILLE FRANCESI
MARTINICA
ASIA
INDONESIA E OCEANO INDIANO
SIBERIA
ASIA - PACIFICO
AUSTRALIA VIAGGIO
COREA DEL NORD VIAGGIO
FIJI VIAGGIO
FILIPPINE VIAGGIO
GIAPPONE VIAGGIO
INDONESIA VIAGGIO
KAMCHATKA VIAGGIO
LAGO BAIKAL VIAGGIO
MALDIVE VIAGGIO
NUOVA ZELANDA VIAGGIO
POLINESIA FRANCESE VIAGGIO
THAILANDIA VIAGGIO
CARAIBI
TURKS & CAICOS
EUROPA
DANIMARCA VIAGGIO
FINLANDIA VIAGGIO
FRANCIA HOTEL
GERMANIA HOTEL
ISLANDA VIAGGIO
ITALIA HOTEL
NORVEGIA VIAGGIO
OLANDA HOTEL
PORTOGALLO HOTEL
REGNO UNITO HOTEL
MEDIO ORIENTE
EMIRATI
MEDIORIENTE
ISRAELE HOTEL
OCEANO INDIANO
MALDIVE HOTEL
MAURITIUS
SUDAFRICA
INCONTRA IL SUDAFRICA
ZIMBABWE
ARCHIVIO
DICEMBRE 2019
NOVEMBRE 2019
DICEMBRE 2017
LUGLIO 2017
GIUGNO 2017
MAGGIO 2017
APRILE 2017
LUGLIO 2016
GIUGNO 2016
MARZO 2016
Accedi
Web-design Targnet.it v. b6.01 time: 0.60 size: 105545 visits: 558075
Newsletter
Ricevi le nostre migliori offerte
per il tuo soggiorno presso il nostro hotel
Mappa del sito
Dove siamo
L'Agenzia di Viaggi Mama Tours srl
si trova a Napoli, al Vomero
in Piazza Medaglie d'Oro,
a pochi passi dalla Metropolitana.

News
 
Contatti
Piazza Medaglie d'Oro, 41
80128 Napoli (NA)
Tel. 081 5789292
info@mamatours.com
Inviaci un messaggio:

 
NON SONO UN ROBOT
INVIA MESSAGGIO
 
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
  © 2016 TUTTI I DIRITTI RISERVATI
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Contattaci per disponibilità e tariffe: 081.5789292
 
|
 
 
CPANEL
Theme color:
 
 
Font size:
 
10 pt
12 pt
14 pt
16 pt
18 pt
 
Background:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te
GENTI MASCHERE FORESTE E INIZIATI DELLE SAVANE centrale sola viaggi viaggio te